Quali differenze tra psicologo, psicoterapeuta e psichiatra?

Quali differenze esistono in merito alla formazione e alle competenze di uno psicologo, uno psicoterapeuta e uno psichiatra? Cosa distingue questi professionisti da altre figure che si pongono come obiettivo il benessere dell'individuo?

La professione di psicologo è compresa tra le professioni sanitarie, attraverso cui si da piena applicazione all'articolo 32 della Costituzione: “La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell’individuo e interesse della collettività, e garantisce cure gratuite agli indigenti. Nessuno può essere obbligato a un determinato trattamento sanitario se non per disposizione di legge. La legge non può in nessun caso violare i limiti imposti dal rispetto della persona umana”.


http://www.psy.it/la-professione-di-psicologo-e-professione-sanitaria.html

Facciamo un po' di chiarezza in merito alle differenti figure professionali.


Lo psicologo

Lo psicologo ha conseguito una laurea in Psicologia, ha effettuato un periodo di tirocinio, ha superato un Esame di Stato e si è iscritto all'Albo professionale degli Psicologi. L'Albo B è composto dai laureati triennali, abilitati ad esercitare solo alcune delle attività tipiche e riservate agli psicologi, mentre l'Albo A è composto dai professionisti con laurea quinquennale e abilitati ad esercitare tutte le attività tipiche della professione di psicologo. Solo l'iscrizione all'Albo regionale dà diritto ad esercitare la professione ed offre garanzia e tutela sulla qualità dell'intervento.

Lo psicologo opera per la salute e il benessere del singolo, dei gruppi, degli organismi sociali e della comunità. Utilizza strumenti e tecniche di intervento psicologico sia in caso di difficoltà, disagio e sofferenza, sia per migliorare qualsiasi condizione personale o sociale. Impiega una pluralità di strumenti e metodi (e.g. colloquio, test, osservazione) e valorizza le abilità e le risorse al fine di ottenere il cambiamento, potenziare e sostenere persone, organizzazioni e comunità.


Lo psicologo psicoterapeuta

Lo psicologo psicoterapeuta, ossia lo psicologo che esercita anche l'attività riservata della psicoterapia, dopo la laurea quinquennale in Psicologia, il tirocinio formativo, l'Esame di Stato e l'iscrizione all'Albo professionale ha completato una specializzazione post-universitaria della durata di almeno quattro anni, conseguendo un diploma presso un istituto riconosciuto e accreditato dal Ministero dell'Istruzione (MIUR). Alla specializzazione in psicoterapia possono accedere anche i laureati in medicina e chirurgia.

Il titolo di psicoterapeuta, dunque, è aggiuntivo rispetto a quello di psicologo e garantisce la formazione specifica appena indicata. Lo psicologo psicoterapeuta è in grado di offrire all'individuo un percorso specialistico di cura per affrontare le diverse forme di sofferenza psichica pe disturbi psicolopatologici.


L’iscrizione all’Albo degli psicologi e l'annotazione della qualifica di psicoterapeuta sono verificabili sul sito regionale dell'Albo professionale (www.opl.it per la Regione Lombardia) o sul sito nazionale www.psy.it.

Nell'ambito della psicoterapia esistono numerosi approcci teorici e metodologici, molto diversi tra loro. Tra questi possiamo citare, ad esempio, la psicoanalisi, la terapia sistemico-familiare, la psicoterapia cognitivo-comportalentale, quella costruttivista e quella cognitivo neuropsicologica. Ogni psicoterapeuta, dunque, in base alla sua formazione, avrà una modalità specifica e peculiare di affrontare il lavoro terapeutico.

Come individuare la terapia più adatta a sé? Vista la molteplicità di approcci esistenti, è sicuramente opportuno informarsi in prima persona sia contattando direttamente il terapeuta individuato, sia chiedendo indicazioni al proprio medico di fiducia o ad altri professionisti sanitari.


Al seguente link è disponibile una interessante spiegazione circa le differenze tra psicologo e psicoterapeuta fornita nel 2015 da Fulvio Giardina, l'allora Presidente del Consiglio Nazionale dell'Ordine degli Psicologi (CNOP).



Lo psichiatra

Lo psichiatra è laureato in Medicina e specializzato in Psichiatria. Poiché iscritto all'Ordine dei Medici, è la sola tra le figure professionali sopraindicate abilitata al trattamento farmacologico dei disturbi psichici.


Altre figure professionali

Negli ultimi anni si sono moltiplicati professionisti (counselor, coach, motivatori, ecc.) che affermano di curare il disagio psicologico e la sofferenza individuale. Si tratta di figure professionali non regolamentate e prive delle competenze necessarie per gestire il disagio psichico, che attiene alla sfera della salute. Anche se esistono "albi" o "associazioni", tali forme di registrazione non sono riconosciute dalla legislazione italiana: potenzialmente chiunque potrebbe proporsi con uno dei titoli sopra citati.

Un articolo pubblicato sul sito del Consiglio Nazionale dell'Ordine degli Psicologi recita: "la salute dei cittadini è una cosa seria". Nel pieno rispetto di ogni professionalità e della libertà di rivolgersi alla figura prescelta, è buona prassi chiedere le dovute informazioni al professionista contattato - formazione, numero d’iscrizione all’Albo, tipologia d’intervento proposto - nel rispetto della chiarezza deontologica e della tutela della propria salute. Solo in questo omdo sarà possibile effettuare una scelta consapevole ed evitare di mettersi nelle mani di un professionista cui formazione non è idonea né riconosciuta per il trattamento del disagio psichico. 

Corso Cavour 5

27100 Pavia

info@ilariasartori.com

 

Tel: 392 2821698

Lun - Ven: 9.00 - 20.00

​​Sabato: 9.00 - 16.00

Prenota un colloquio con l'agenda online di MioDottore

Schermata 2019-03-15 alle 15.47.57.png

Ai sensi del General Data Protection Regulation o GDPR 679/2016 la invito a consultare la mia informativa sulla privacy cliccando qui.

© 2018 by Ilaria Sartori, Psicologa Psicoterapeuta, Pavia, P. IVA 02584960187